Easy trekking domenica 15 settembre

Ben ritrovati dopo il caldo agosto e la pausa dal lavoro

domenica 15 settembre vi invitiamo tutti, ma proprio tutti, alla passeggiata in quel di Piano dei Grilli (Bronte) per raggiungere il sito di Bosco Prato Fiorito

Appuntamento alle ore 8.30 al bar Life Caffè all’ingresso di Bronte (lato Catania) – ri-partenza ore 8.50 (cu c’è c’è)

Lasceremo le auto al Rifugio di Piano dei Grilli (punto base n. 6 del Parco dell’Etna) per fare una piacevole passeggiata adatta a tutte le età fino alla località Bosco Prato Fiorito e, volendo, allungando o accorciando il breve percorso secondo le indicazioni del gruppo

Pranzo a sacco ma ……….. dando la propria adesione entro venerdì sera (via mail o WhatsApp) sarà possibile organizzare anche una salsicciata nei pressi del Rifugio di Piano dei Grilli.

Sarà un’occasione per l’intera famiglia di trascorrere una domenica all’aperto, con semplicità.

 

PIANO DEI GRILLI: La denominazione arcaica è stata data dai pastori per la presenza di una forte concentrazione di grilli e di insetti in genere. E’ un sito SIC (Sito d’Importanza Comunitaria) e ZPS (Zona di Protezione speciale), con notevoli peculiarità naturalistiche.
Percorrendo una strada basolata che si trova a monte di Bronte e attraversando un suggestivo tratto di lave cordate (pahoehoe), si giunge all’inizio del sentiero. La vista spazia con ampie vedute del versante Nord-Ovest dell’Etna punteggiato da conetti vulcanici di varie epoche e affascinanti angoli di natura ancora integri.
La zona è ubicata sul versante occidentale dell’Etna. E’ un’area interessata da colate, le più antiche ricoperte da boschi a querce caducifoglie e leccete. Nei siti in cui si alternano i campi lavici e gli accumuli di sabbie vulcaniche si insedia la Genista aetnensis, mentre sui substrati più rocciosi si rinvengono aspetti a piccoli arbusti a copertura con discontinuità (Helichrysum italicum e Centranthus ruber, oppure Euphorbia rigida).
L’area in oggetto presenta un notevole interesse naturalistico per l’estesa copertura di formazioni forestali sia caducifoglie che sempreverdi. La fauna annovera specie di interesse scientifico e conservazionistico, soprattutto rapaci. Di un certo interesse, come accennato, anche le specie di insetti, che in Sicilia sono spesso localizzate soltanto sull’Etna. (http://www.parcoetna.it/sentieri05.aspx)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Per lasciare un commento puoi registrarti al sito oppure compilare i campi di seguito.

Se sei già registrato, fai login: Login

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.