Weekend a Ginostra (Isola di Stromboli-EOLIE)

26, 27 e 28 giugno 2015: Etnaviva a GINOSTRA

(isola di Stromboli – EOLIE)

Venerdì 26

Appuntamento ore 6,30 imbarco aliscafi Siremar a Milazzo, dopo aver parcheggiato

Arrivo Ginostra ore 9,30

Sistemazioni in camere e case.

Le camere in genere hanno il bagno privato, ma non la cucina. In un paio di affittacamere c’è l’uso della cucina comune. Le case hanno le cucine ma i bagni sono da condividere ogni quattro persone.

Le quote sono di 115 euro per chi va nelle case, 125 per chi va nelle camere.

Camere e case andranno liberate entro la domenica alle ore 10.

Lo quota comprende: viaggio in aliscafo AR, pernottamento senza colazione, gita in barca il sabato pomeriggio per andare a Stromboli centro con sosta di circa 3 ore e ritorno quindi a Ginostra al tramonto per vedere le esplosioni dal mare.

Nelle case vanno portate le tovaglie personali.

Venerdì mattina libero per godersi il mare e riprendersi dall’alzataccia, le scogliere balneabili vanno raggiunte con delle brevi passeggiate (circa 20 minuti sino alle secche di Lazzaro) oppure scendendo sotto il paese.

Alle 17,00 passeggiata sino al bordo della Sciara di fuoco e ritorno (circa 1,15 minuti a/r)

Appuntamento alle 19,00 presso l’alimentari di Gianluca per un reading letterario dedicato alle Eolie

Sabato  27

Mattinata al mare

Ore 15,30 appuntamento allo scalo Pertuso per partire con le banche verso Stromboli. Visita del paese di circa 3 ore quindi ripartenza con le barche per andare a vedere le esplosioni dal mare e tornare a Ginostra intorno alle 21,30

OPZIONALE: salita al cratere con la guida da Ginostra. Durata circa 4 ore, su sentiero in mezzo alla macchia . Obbligatori pantaloni lunghi e scarponi da trekking. Gradite le ghette. Arrivo ai crateri e discesa dal Canalone della Rina sino a Stromboli centro. Ritorno con barca a Ginostra intorno alla mezzanotte. Costo dell’escursione 15/18 euro a seconda del numero. MAX 20 partecipanti. Indispensabile lampada frontale. ATTENDO PRENOTAZIONI (riggiog@tiscali.it)

Domenica 28

Mattinata al mare e nei vicoli di Ginostra

Alle 15,30 raduno per partenza con aliscafo Siremar

Ricordo che Ginostra è un luogo dell’anima. Si va per godere l’aria, la luna, il silenzio. Non si corre da nessuna parte. L’immondizia viene raccolta a mano e portata allo scalo che una volta era Pertuso e adesso è cresciuto un po’.

E’ consigliatissimo portare lo zaino, perché le case sono anche distanti dallo scalo e si raggiungono camminando in ripida salita. E’ quindi un buon esercizio di essenzialità nel preparare il bagaglio. Obbligatoria la torcia elettrica perché non c’è illuminazione nelle strade. L’acqua va usata con parsimonia.

In paese ci sono due alimentari dove si può rifornire chi ha la possibilità e la voglia di cucinare. Ricordando che le cucine vanno rigorosamente lasciate pulite.

Il ristorante L’INCONTRO del signor Petrusa offre il pasto completo ai componenti il gruppo, comprese acqua e vino, a 35 euro a persona, ma è obbligatoria la prenotazione perché il pasto è a base di pesce fresco. Ci sono anche altri due ristoranti.

Segue a breve lista delle sistemazioni, tenendo presente che sono molto diverse tra di loro e che ho avuto a che fare con cinque, dicasi cinque, interlocutori diversi e con altri osti che in vario modo mi hanno dato buca. In totale siamo 50 ed anche questa volta confido che sarà un divertimento!

Saluti

Giuseppe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per lasciare un commento puoi registrarti al sito oppure compilare i campi di seguito.

Se sei già registrato, fai login: Login