Domenica 10 in bici: da Sferro a Libertinia

DOMENICA 10 MAGGIO ALLA SCOPERTA DEI BORGHI RURALI SICILIANI IN MTB

IN BICI DA SFERRO A LIBERTINIA

TRA IMMENSI CAMPI DI GRANO


Libertinia è uno di quei borghi nati in periodo fascista per favorire lo sviluppo e la colonizzazione del latifondo siciliano; la sua costruzione fu voluta del barone Gesualdo Libertini da cui, come si intuisce, prese anche il nome.
I lavori per la edificazione della prime case coloniche furono avviati intorno al 1922in un luogo, Mandra Rossa, nel territorio di Ramacca, dove già esisteva una importante masseria e dove ancora oggi esiste l’omonima Azienda agricola. – Successive leggi del 1924 sulle bonifiche ne consentirono l’ulteriore incremento con la necessaria presenza di quei servizi essenziali atti a favorirne l’insediamento abitativo che si concretizzò poi sin dal 1928 con la costruzione dell’intero villaggio.Nacquero case coloniche, magazzini ma anche una piazza ed una chiesa dedicata a Santa Maria della Provvidenza, per venire incontro alle necessità spirituali dei contadini, da sempre categoria fortemente legata a fondamentali valori quali la famiglia, il lavoro e la cristiana fede.


APPUNTAMENTO ALLE ORE 8.15 NELLA PIAZZA DI SFERRO CON LE BICI REVISIONATE E CON RICAMBI UTILI AL SEGUITO

8,30 PARTENZA, SI PERCORRE LA SS PER ENNA PER CICA 26 KM SINO A LIBERTINIA.
IL PERCORSO INTERAMENTE SU STRADA ASFALTATA NON PRESENTA PARTICOLARI DIFFICOLTA’ ALTIMETRICHE.

DA  LIBERTINIA PROSEGUIREMO PER CASTEL DI IUDICA PER CIRCA 5,00 KM – LA STRADA E’ IN SALITA CON PENDENZE ANCHE DEL 10%.

ARRIVATI IN CIMA SI SCENDE PER GIUMARRA PER CIRCA 9 KM.

A GIUMARRA FAREMO UNA SOSTA PER RIFOCILLARCI, PER POI PROSEGUIRE PER SFERRO,ALTRI 12 KM CA DI STRADA ASFALTATA SENZA PARTICOLARI DIFFICOLTA’ ALTIMETRICHE.  

LUNGHEZZA TOTALE DEL PERCORSO 53 KM. DA PERCORRE IN CIRCA 6 -7 ORE.

per ulteriori info: armando.mazzaglia@tiscali.it

gradita mail di adesione per contarci e tenere informato il gruppo di ciclisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per lasciare un commento puoi registrarti al sito oppure compilare i campi di seguito.

Se sei già registrato, fai login: Login