Prefettura: riunione sulla fruizione del vulcano Etna

Da FACEBOOK

10489897_608636252585172_6272196490971644059_nIl Prefetto ha accolto la richiesta di Etnaviva di convocare una riunione fra Enti ed associazioni di montanari per discutere delle modalità di fruizione del nostro vulcano.

Come nel 2003 ricomincia il confronto per far valere le ragioni del VULCANO BUONO contro la MONTAGNA VIETATA.

L’Etna svolge il suo ruolo di vulcano attivo, a volte meravigliosamente attivo; i turisti e gli appassionati debbono potersi avvicinare liberamente al suo ambiente naturale e straordinario, consapevoli di trovarsi in un territorio in continua mutazione e, naturalmente, informati sullo stato del rischio, ma liberi di godere l’Etna così come avviene per tutte le altre montagne del mondo …… anche quelle effettivamente ben più pericolose del nostro Mongibello

Giusppe Riggio

 

Ci fa piacere informare i soci e gli amici di Etnaviva che grazie ad una nostra iniziativa si è giunti ad una riunione in Prefettura, lo scorso 1° agosto, tra i  rappresentanti delle Associazioni e delle Istituzioni al termine della quale si è convenuto su alcuni provvedimenti da prendere in via prioritaria.  Il Prefetto ha in effetti mantenuto gli impegni assunti emanando l’atteso provvedimento entro pochi giorni e di questo naturalmente la ringraziamo: La Valle del Bove è così tornata accessibile a tutti con la revoca dell’ordinanza che vigeva da febbraio, da tempo del tutto ingiustificata. Mentre le guide potranno al momento superare quota 3000 per le visite accompagnate.
 A settembre dovrebbe tenersi una seconda tornata di incontri per discutere l’impostazione stessa dell’assurdo regolamento di protezione civile, varato l’anno passato, che impone una politica di fruizione del vulcano tele-comandata dalla Protezione Civile di Roma.

Giuseppe e Armando

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per lasciare un commento puoi registrarti al sito oppure compilare i campi di seguito.

Se sei già registrato, fai login: Login